Merida Madeo, Responsabile Coordinamento donne Spi Cgil Lombardia: un 8 marzo a distanza ma non in solitudine

Un 8 marzo a distanza ma non in solitudine. Il covid ci impedirà  di incontrarci e di condividere luoghi e momenti come tante volte abbiamo fatto negli anni scorsi ma non ci costringerà nè al silenzio nè alla solitudine.
Sarà comunque un’occasione per discutere, riflettere e fare proposte.
Stiamo vivendo ormai da oltre un anno una situazione difficilissima per tutti ma ancora  più difficile per le donne. La perdita del lavoro, che è già avvenuta,  aumenterà nei prossimi mesi così come è già  cresciuto  l’aggravio per il  lavoro di cura. L’aumento delle povertà per molte, la difficoltà a curarsi soprattutto per le donne più anziane, l’aumento delle violenze e dei femminicidi, le maggiori fragilità ci pongono di fronte  a un quadro del futuro che sarà pesantissimo. Se da una parte dobbiamo affrontare l‘emergenza dall’altra però dobbiamo progettare il futuro : un Paese che si colloca fra gli ultimi in Europa per le politiche di genere non può rassegnarsi a un continuo peggioramento della vita delle donne. Il  progetto per la definizione del Recovery Plan non può essere un’ altra ’occasione mancata. Occorre chiedere investimenti per portare avanti politiche  per la parità di genere che consenta alle donne di lavorare ma anche di poter avere figli,  potendo contare sui necessari  servizi per l’infanzia, così come è indispensabile  creare adeguate strutture e servizi per le donne anziane. Occorre una sanità di territorio rivolta alle persone, alle donne e agli uomini. Occorre una medicina di genere che si concretizzi nella cura e nella prevenzione.
Le donne dello Spi sui territori hanno programmato moltissime iniziative su molti  di questi problemi. Si svolgeranno dall’8 marzo in poi per concludersi con il convegno organizzato dal Coordinamento donne dello Spi regionale sul tema della medicina di genere che si svolgerà on line il 23 marzo.

Di seguito le iniziative sui territori:

Altre News:

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!