2 ottobre festa dei nonni, dichiarazione di Stefano Landini segretario generale Spi Lombardia.

Il 2 ottobre torna la Festa dei Nonni, che dal 2005 è una celebrazione ufficiale. Una giornata per ringraziare coloro che, ancora oggi, ricoprono un ruolo chiave nella famiglia italiana. Per quanto i tempi siano cambiati e i nuclei familiari siano sempre più sparpagliati per il mondo, nel nostro paese i nonni sono ancora i ‘secondi genitori’ per tantissimi bambini, sono le tate che come compenso chiedono solo la gioia di trascorrere del tempo con i nipoti. In Italia sono ben 11.500.000 i nonni, di cui il 70% fa il nonno-sitter a tempo pieno.In occasione di tale ricorrenza il segretario generale dello Spi Cgil Lombardia Stefano Landini ha rilasciato questa dichiarazione:“ Rivolgo il mio saluto a tutti i nonni e le nonne della nostra regione, alle migliaia di nostri iscritti, che con passione e amore si dedicano alla cura dei loro nipoti, rappresentando con questo loro impegno un pilastro fondamentale della nostra società.Dobbiamo  molto a questa generazione del nostro paese, che ha contribuito più di altre al progresso sociale, alla conquista di diritti nel mondo del lavoro con la grandi lotte degli anni settanta. Lo Spi Cgil della Lombardia non dimentica questo loro grande insegnamento, per questo si batte ogni giorno per delle pensioni  adeguate al costo della vita e per servizi socio sanitari in grado di rispondere ai loro bisogni. Tanti auguri care nonne e nonni della Lombardia, grazie per quello ogni giorno state compiendo per ridare speranza e fiducia ai vostri figli e nipoti.”

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!