5 Novembre, mobilitazione unitaria dei pensionati. Dichiarazione di Stefano Landini segretario generale Spi Cgil Lombardia

Si terranno Mercoledì 5 Novembre a Milano, Roma e Palermo tre iniziative unitarie dei sindacati dei pensionati, per ribadire l’attualità delle proposte  che abbiamo avanzato in questi mesi al Governo. Quella di Milano si terrà al teatro Nuovo piazza San Babila con inizio alle ore 10 e sarà conclusa da Carla Cantone Segretario generale dello Spi Cgil.
Su questo importante appuntamento  Stefano Landini ha rilasciato questa dichiarazione:
“ è un momento importante per i pensionati italiani, che giunge a conclusione di un lungo percorso unitario, iniziato nei territori del nostro paese prima della pausa estiva con le assemblee di presentazione della piattaforma unitaria su fisco previdenza. Centinaia di momenti di confronto con gli anziani e con gli iscritti alle nostre organizzazioni, nei quali abbiamo riscontrato il profondo malessere per le tante promesse non mantenute dai vari governi nel corso di questi anni nei confronti degli anziani del nostro paese. Le pensioni hanno perso il 30% del loro valore reale, il taglio delle risorse agli enti locali ha comportato una riduzione dei servizi dedicati a questa fascia di popolazione. Da troppi anni siamo in attesa della legge sulla non autosufficienza e da ultimo la mancata erogazione del bonus fiscale degli 80 euro ai pensionati , promessa non mantenuta dall’attuale Governo. Ecco le ragioni della nostra mobilitazione, queste tre assemblee rappresentano non la conclusione di un percorso, bensì una tappa del medesimo, che ci vede ogni giorno in campo per unire i diritti delle generazioni, per chiedere che il lavoro torni al centro dell’agenda politica del nostro paese. Saremo presenti  come in quella piazza San Giovanni il 25 ottobre.  I pensionati non sono sereni, ma sono vispi e continueranno a porre le loro ragioni sino a quando le promesse diverranno atti concreti da parte del Governo.”

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!