Anziani, essere attivi non vuol dire lavorare per tutta la vita

“Essere attivi non può voler dire lavorare per tutta la vita. Nel nostro paese purtroppo si è scelto di andare proprio in questa direzione, costringendo gli anziani a restare a lavoro e impedendo di conseguenza ai giovani di trovare un’occupazione”.
E’ quanto dichiara il Segretario generale dello Spi-Cgil Carla Cantone in occasione delle cerimonia di chiusura dell’anno europeo per l’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni. “Sull’invecchiamento attivo – ha continuato Cantone – l’Italia ha ottenuto pessimi risultati. La condizione degli anziani, infatti, peggiora anziché migliorare e nessuno si sta occupando della grande questione irrisolta che è il welfare, su cui si dovrebbe investire massicciamente tanto per rispondere alle esigenze dei più fragili quanto per creare nuovi posti di lavoro per i più giovani”. “Il nostro auspicio – ha concluso il Segretario generale dello Spi-Cgil – è che il prossimo governo rimetta al centro della propria azione tutti questi temi e che dia vita ad una politica per gli anziani che sia l’esatto contrario di quanto fatto da Monti, per dare risposte ad una società che invecchia e per non alimentare ulteriormente un conflitto intergenerazionale di cui non abbiamo davvero bisogno”.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!