COMUNICAZIONE UNITARIA – certificato di pensione modello ObisM

Con qualche giorno di anticipo sul 15 maggio, sono stati resi disponibili gli ObisM del 2019, dal quale non si evincono importanti informazioni riguardanti il recupero, che avverrà nei prossimi mesi, di somme erogate in più a seguito della modifica del sistema di perequazione introdotta dalla legge di stabilità 2019.
A nostro parere, l’aspetto più preoccupante è l’assenza di fondamentali informazioni sulle prestazioni di cui si beneficerà nel corso dell’anno.
Ci riferiamo in particolare alla somma aggiuntiva, detta anche quattordicesima mensilità, e all’importo aggiuntivo, due prestazioni per le quali ogni anno i pensionati sono costretti a presentare migliaia di domande di ricostituzione, a seguito del loro mancato riconoscimento.
Un problema già sorto nel 2018 al quale la Direzione Centrale Pensioni, nei numerosi incontri che si sono avuti, aveva garantito di porre rimedio.
Così non è stato e francamente non comprendiamo la ragione di tale comportamento. Per agevolarne l’elaborazione si era convenuto di limitare l’informazione all’esistenza del diritto alla prestazione, senza altre specificazioni. Un modo per assicurare comunque al pensionato la conoscenza di come sarebbe variato il trattamento nel corso dell’anno.
Il mancato rispetto degli impegni assunti lede i diritti delle persone e rende difficile l’azione di tutela da parte delle organizzazioni sindacali e degli Enti di patronato.
Le chiediamo un incontro urgente per individuare soluzioni per ovviare a quanto denunciato e assumere impegni affinché tale comportamento non debba ripetersi.
SPI CGIL        FNP CISL              UILP UIL
Raffaele Atti    Patrizia Volponi     Livia  Piersanti
Data: 15/05/2019
Prot. Num: 0000022

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.