Eletto il nuovo segretario generale dello Spi di Lodi e la segreteria Spi di Milano.

Nei giorni scorsi due importanti avvenimenti hanno coinvolto strutture  comprensoriali della nostra regione. Il primo è rappresentato dall’elezione di Sergio Pomari a segretario generale dello Spi Cgil di Lodi in sostituzione di Loris Manfredi chiamato ad altro incarico. Sergio Pomari, sino a questa elezione, ricopriva l’incarico di segretario generale dello Spi di Lecco.Il secondo è l’avvenuto con l’elezione, da parte del comitato direttivo milanese dello Spi, della nuova segreteria, che affiancherà il segretario generale Sergio Passaretti. Alla riconfermata Anna Milani si affiancano Ezio Dardanelli, Rita Carnevale e Bruno Pietroni.Stefano Landini, segretario generale dello Spi Cgil Lombardia, ha così commentato queste elezioni:“ con questi due atti  abbiamo concluso una fase dell’attività della nostra organizzazione, quella della stagione congressuale. Voglio  ringraziare Sergio Pomari per il positivo lavoro svolto nella direzione dello Spi lecchese per otto lunghi anni e per aver accolto la nostra proposta di dirigere la struttura di Lodi in sostituzione di Loris Manfredi chiamato ad altro importante incarico. Sono convinto che unitamente alle compagne e ai compagni della struttura lodigiana saprà continuare nel buon lavoro compiuto in questi anni. Nel contempo rivolgo  alla nuova segreteria milanese gli auguri di buon lavoro e di benvenuto nella nostra organizzazione ai nuovi arrivati, nella convinzione dell’importanza  che  assume ogni  il lavoro di squadra fra  la struttura regionale e quelle comprensoriali necessario per  tutelare al meglio gli interessi dei pensionati lombardi”.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!