Inca informa.

Dal 4 al 28 febbraio è disponibile la procedura online “Polis” per la presentazione delle domande di cessazione dal servizio da parte della personale della scuola, propedeutiche alla richiesta di pensionamento con decorrenza il 1° settembre 2019. A comunicarlo è l’Inca richiamando la circolare ministeriale n. 4644 del primo febbraio scorso, con la quale il Ministero dell’Istruzione Università Ricerca (MIUR) ha disposto la riapertura della procedura “istanze on line”, a seguito della pubblicazione del decreto legge del 28 gennaio 2019 n. 4 e delle novità introdotte in materia di accesso al trattamento di pensione anticipata.

Pertanto, i lavoratori e le lavoratrici della scuola potranno presentare le richieste per le seguenti tipologie di pensione anticipata:

• pensione anticipata con almeno 62 anni di età e 38 anni di anzianità contributiva, maturati al 31 dicembre 2019 ( cosiddetta pensione “quota 100”);

• pensione anticipata con maturazione, entro il 31 dicembre 2019, di un’anzianità contributiva di 41 anni e 10 mesi per le donne o di 42 anni e 10 mesi per gli uomini.

• pensione anticipata per le donne che hanno maturato, entro il 31 dicembre 2018, un’anzianità contributiva di 35 anni e compiuto almeno 58 anni di età (cosiddetta Opzione donna).

L’Inca sottolinea che rimane confermata la modalità di invio cartaceo per le province di Trento, Bolzano e Aosta, mentre il personale in servizio all’estero può presentare domanda di cessazione sia con la procedura Polis sia con modalità cartacea.

La circolare del MIUR prevede inoltre la presentazione della domanda di cessazione dal servizio con modalità cartacea, con effetto dal 1° settembre 2019, per le seguenti prestazioni:

• Ape sociale (una volta ottenuta la certificazione INPS);

• Pensione e anticipata per lavoratori “precoci” (una volta ottenuta la certificazione INPS).

Inoltre, l’Inca ricorda che, nella domanda di cessazione, i lavoratori e le lavoratrici interessati devono dichiarare espressamente la volontà di cessare comunque oppure di permanere in servizio qualora sia stata accertata l’eventuale mancanza dei requisiti.  Le domande di pensione dovranno essere presentate all’INPS per via telematica, come di consueto.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.