IL VIAGGIO DELLO SPI SULLE STRADE DELLA SOLIDARIETÀ’ SARAJEVO – MOSTAR    21 – 24 SETTEMBRE 2014

Si è svolto dal 21 settembre al 24 il “viaggio dello Spi sulle strade della solidarietà'”,che ha avuto come meta Sarajevo e Mostar, organizzato dallo SPI nazionale e al quale hanno partecipato diverse delegazioni regionali tra le  quali lo SPI  della Lombardia.
Durante i drammatici anni della guerra dei Balcani lo SPI  Cgil fu presente in molti luoghi del conflitto, con i suoi aiuti umanitari e il suo messaggio di pace e di convivenza civile, avviando un percorso che oggi continua nel dialogo tra sindacati che guardano insieme ad una nuova E Europa .
Lungo il percorso fatto in pullmann da Ronchi dei Legionari a Sarajevo e poi a Mostar abbiamo potuto vedere i segni ancora tangibili di una feroce e disastrosa guerra fratricida che ha lasciato uno strascico pesante di dolore e di macerie, nonostante gli sforzi fatti in questi anni per ricostruire le città e i paesi feriti  duramente e soprattutto lo sforzo reciproco nella ricerca di una convivenza pacifica.
La delegazione dello SPI della Lombardia, la più numerosa, ha visto la partecipazione di molti comprensori oltre alla presenza della Segreteria  lombarda con la compagna Merida Madeo. Infatti hanno partecipato a questa esperienza:
Anna Milani della Segreteria dello  spi di Milano, Palmiro Crotti Segretario gen dello spi di Cremona, Mario Dale’ dello spi di Brescia, Loris Manfredi dello spi  di Lodi, Dino Zampieri della  Segreteria dello Spi di Varese,  Florindo Riatti del Regionale Lombardia, Renato  Quadroni        dello spi di Como, Claudio Malini  dello spi di Mantova, Vittorio Recalcati e Maria Luisa Lissoni  dello spi della Brianza.L’appuntamento politico più significativo e ‘ stato il Convegno  organizzato a Sarajevo il 22 settembre che ha visto la partecipazione di numerosi rappresentanti dei sindacati pensionati, che in questi anni, con il contributo dello spi, si sono organizzati in questi paesi e per questo aiuto tutti gli intervenuti hanno ringraziato il nostro Sindacato I lavori sono stati aperti da Livio Melgari responsabile Nazionale  dello Spi per le politiche internazionali, che ha ripercorso le tappe di questi rapporti consolidatosi nel tempo e che oggi danno i loro frutti concreti.
Interessante è stato il contributo del l’Ambasciatore  italiano in Bosnia che ha riconosciuto l’importanza di questi legami e della presenza di Sindacati dei pensionati in quel paese.
Sono intervenuti i rappresentanti e responsabili dei Sindacati dei  pensionati della Bosnia Erzegovina, Serbia, Croazia, Slovenia. Oggi tutti questi Sindacati fanno parte della Ferpa.
Hanno portato il loro saluto e la solidarietà  le delegazioni del Veneto, Friuli, Lombardia, del Trentino, dell’Emilia , Piemonte, Umbria ricordando i passi avanti fatti in questi anni, per rafforzare l’amicizia e condividere con loro  l’esperienza politica e organizzativa  dello spi, e la solidarietà che lo spi ha espresso in questi anni nelle forme più diverse.
Il convegno è stato concluso dal compagno Ivan Pedretti della Segreteria Nazionale dello Spi,  che ha portato i saluti della Segretaria Generale Carla Cantone che, per impegni urgenti, non ha potuto prendere parte al viaggio.Ivan  tra l’altro si è augurato che questi momenti continuino e che i sindacati possano rafforzare la loro presenza e il loro ruolo nei rispettivi Paesi e con uno sguardo attento verso l’Europa.
Il giorno 23 durante il viaggio verso Mostar, altra tappa del nostro itinerario,e’ stata molto significativa ed emozionante la sosta a Potoci, dove lo Spi ha contribuito alla costruzione  di un Asilo frequentato da  molte bambine e bambini, in un luogo accogliente e con delle bravissime maestre.  Sono stati portati loro regali dalle varie delegazioni, per arricchire gli strumenti didattici a loro disposizione, mentre il nostro pensiero andava a coloro che hanno conosciuto e patito la guerra e alla speranza che questa nuova generazione non debba mai più soffrire un’esperienza così drammatica, e poter crescere e dare valore alla pace e alla convivenza.
A Mostar abbiamo avuto un incontro con un’associazione delle donne già conosciute da molti di noi per gli incontri precedenti e per la partecipazione di alcune di loro ad appuntamenti dello SPI in Italia.
È’ stato per tutte/i noi un’importante esperienza che ci ha messo di fronte alle difficoltà che i nostri amici incontrano ogni giorno nel portare avanti questi progetti, senza farci perdere l’attenzione dai problemi dei pensionati del nostro paese e dalle difficoltà che il  mondo del lavoro sta vivendo in Italia e che , nelle prossime settimane, ci vedrà protagonisti insieme alle lavoratrici e ai lavoratori di momenti di mobilitazioni importanti che la CGIL ha messo in campo.
Questo viaggio e quelli che lo hanno preceduto hanno visto anche la capacità delle nostre delegazioni di discutere e condividere emozioni importanti,  con la consapevolezza che la solidarietà non sia una parola da utilizzare in modo a volte retorico ma,invece, consegna a tutte e tutti noi grandi responsabilità e lo Spi con le sue iniziative ne è assolutamente consapevole.

Merida Madeo della segreteria regionale Spi Cgil Lombardia

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!