No alle penalizzazioni delle pensioni

Fino a 209 euro in meno al mese, che diventano 2.709 in un anno.
E’ quanto perderebbe, in base ad un calcolo effettuato dallo Spi-Cgil, una pensione media qualora fosse introdotto il sistema di penalizzazioni che è stato annunciato in questi giorni dal governo. Secondo il Sindacato dei pensionati della Cgil infatti le penalizzazioni si sommerebbero a quelle già in essere con la riforma Dini del 1995, che prevede una decurtazione dell’importo degli assegni previdenziali per tutti quelli che vanno in pensione prima dei 66 anni d’età.

LEGGI I COMUNICATI STAMPA DELLO SPI NAZIONALE

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!