Bergamo: nuovi segretari di lega

CONDIVIDI

Nelle leghe Spi di San Giovanni Bianco e Zogno, a causa dello scadere dei termini del mandato stabiliti dallo statuto della Cgil, sono da poco cambiati i responsabili.
Il nuovo segretario della lega di San Giovanni Bianco è ora Sergio Cavagna, che succede a GianMario Arizzi. Cavagna è stato iscritto alla Fiom per tutta la sua vita lavorativa; impegnato sin da giovane nell’attività politica, si è a lungo speso anche a livello locale, in liste civiche comunali. Come pensionato si è messo a disposizione dello Spi non appena è stata aperta la sede di San Pellegrino Terme, luogo in cui abita, prendendo sempre più condenza con le molte e diversicate tematiche proprie del sindacato pensionati.
Trova oggi graticazione da questa sua nuova declinazione dell’impegno sociale, che consente di stabilire molti contatti e relazioni specialmente con le persone anziane che,
in paese, sanno di potersi rivolgere alla sede Spi per avere risposte e indicazioni.
Per la lega di Zogno è invece subentrato Lorenzo Zanchi. Residente nella frazione di Poscante, come lavoratore e iscritto proviene dalla categoria dei telefonici (la Slc Cgil). Ora in pensione, opera allo Spi di Zogno dal 2009. Ha già ampia esperienza, anche perché, nel difcile periodo successivo all’improvvisa scomparsa dell’allora segretario Felice Riceputi, insieme a Danilo Carminati e Alberto Bosio, Zanchi aveva contribuito a “traghettare” lo Spi di Zogno sino all’elezione del nuovo responsabile, Pietro Bedolis, ora uscente. Il suo impegno sindacale è motivato soprattutto dal piacere di stare a contatto con la gente, sentendo di essere d’aiuto, almeno un po’…, e anche dalla necessità di rimanere sempre informati, cosa che di solito da pensionati non succede.
Tra i suoi propositi di lavoro tiene molto alla collaborazione delle leghe Spi delle valli Brembana e Imagna, per scambi di esperienze e azioni comuni.
Lo Spi di Bergamo augura buon lavoro ai nuovi segretari e ringrazia GianMario Arizzi e Pietro Bedolis per questi lunghi anni di attività e di impegno.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.