Bergamo:“Anziani per Bergamo”, lo Spi premia Trento Logaretti

CONDIVIDI

Il Premio “Anziani per Bergamo”, istituito dal Sindacato pensionati della Cgil di Bergamo nell’anno 2000, ha sempre spaziato nei campi più vari della scienza, dell’arte, dello sport, dell’impegno civile. Nel 2012 è la volta della pittura. La personalità bergamasca che con questa iniziativa si intende ringraziare per il lustro che ha dato alla nostra città con il lavoro di tutta una vita, è infatti il noto maestro Trento Longaretti. L’artista interverrà personalmente per ricevere il Premio nel corso della riunione del Comitato direttivo Spi del 14 dicembre; nella medesima occasione verranno anche premiati gli iscritti “fedelissimi” di quest’anno. Ne parleremo nel prossimo numero del giornale “Spi Insieme”.Il Premio consiste in una targa di riconoscimento e in un assegno, normalmente devoluto dai premiati a una causa scelta sulla base delle proprie sensibilità: il Maestro lo devolverà a “Medici senza frontiere”.Trento Longaretti, classe 1916, è originario di Treviglio. Nella sua lunghissima carriera – cominciata presto ma interrotta dalla seconda guerra mondiale, che lo ha portato in Slovenia, in Sicilia e in Albania – si è dedicato, oltre che alla pittura, anche alla grafica, all’affresco, all’arte della vetrata e del mosaico. Titolare della cattedra di pittura all’Accademia Carrara, l’ha diretta per lunghi anni, fino al 1978. Ha esposto in numerose città italiane (Roma, Milano, Ferrara, Torino, Mantova, Bergamo, Venezia e molte altre) e di tutto il mondo.Sue opere si trovano – tra l’altro – in Vaticano, nel Duomo di Milano, nella Basilica di Sant’Ambrogio, nel Duomo di Novara, nel Museo d’Arte Moderna di Basilea, nei Musei Vaticani, nella Galleria Ricci-Oddi di Piacenza, nella Pinacoteca Carrara di Bergamo, nella Civica Galleria di Gallarate, nella Galleria d’Arte Moderna di Milano, nel Museo della Permanente a Milano.Insomma, un artista a tutto tondo, che anche lo Spi, nel suo piccolo, intende ringraziare.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!