Bergamo:Coesione sociale.Un’esperienza a Capriate

CONDIVIDI

Anche a Capriate San Gervasio – come in molte altre leghe dello Spi – da alcuni anni organizziamo iniziative sul territorio con i Giochi di Liberetà, rivolte agli ospiti della Rsa Ovidio Cerruti. Poi, come attivisti Spi di Capriate e Brembate, ci siamo interrogati sull’obiettivo di coesione sociale che si pongono i Giochi di Liberetà (si veda a pagina 7), su come ampliare la nostra capacità di coinvolgere altri soggetti.
Ci è bastato aprire gli occhi per accorgerci della presenza, a pochissima distanza da noi, del Cse di Capriate, la Cooperativa Castello, che ospita circa 30 fra ragazze e ragazzi.
Il 2018 è stato l’anno dei primi coinvolgimenti, l’anno in cui abbiamo iniziato a conoscerci. Lo staff e i volontari della cooperativa sono stati molto attenti e disponibili e i ragazzi
una vera sorpresa. Fin dal primo approccio ci hanno accettato senza pregiudizi di sorta con una carica di serenità, di voglia di fare, di partecipare, bella e positiva, che ci ha
travolto e anche un po’ stupito, mettendo in luce tutta la nostra ignoranza sulle diversità.
Lo scorso anno abbiamo partecipato insieme a diverse iniziative, dalla giornata della donna al torneo di carte, da noi organizzati in casa di riposo, dalla gara di bocce chiamata “1+1=3” (con coppie formate da persone disabili e giocatori), alla gara di pesca presso il laghetto di Valgua di Albino, organizzate dalle leghe Spi della Valseriana. Sono state
esperienze straordinarie: con i ragazzi, anche sbagliare a giocare non è motivo di discussioni, ma occasione di risate e divertimento. Li abbiamo voluti con noi anche alla festa degli iscritti che abbiamo organizzato con le leghe Spi dell’Isola bergamasca (Capriate, Calusco e Ponte).
Quest’anno, nella Rsa di Capriate, abbiamo già festeggiato insieme la giornata della donna e i ragazzi non hanno mancato di dare il loro contributo. Alle oltre 200 persone presenti
sono stati offerti vasetti di ori, una gustosa merenda a base di chiacchiere, insieme a un po’ di musica e di karaoke.
Stiamo poi per partecipare numerosi alla gara di bocce ad Alzano Lombardo e stiamo tentando di organizzare una gara di pesca in un laghetto della zona, per trascorrere
un’altra giornata in assoluto relax e divertimento; pensiamo di intitolarla alla memoria di un compagno che è stato un grande pescatore che siamo certi sarebbe ero e contento
di vedere questi ragazzi cimentarsi con le canne da pesca.
Abbiamo anche in programma di incontrarci con i responsabili della cooperativa per concordare un percorso di iniziative da condividere e a cui far partecipare i ragazzi. Tutto
ciò non sarebbe possibile senza il sostegno e supporto del coordinatore dell’area Benessere di Bergamo e della segreteria dello Spi provinciale.
Pensando a queste ragazze e ragazzi, sono convinto di essere in presenza di diverse abilità, non solo per il dovuto rispetto che queste persone meritano, ma perché davvero
fra loro ci sono abilità importanti e particolari. Voglio citare solo due esempi. Una ragazza ha fatto dei quadri che sono stati esposti in una mostra a Crespi d’Adda, veri e propri
capolavori che ricordano, a un profano come me, il periodo cubista di Picasso. Un’altra ragazza ci ha fatto dono di un dipinto che abbiamo fatto incorniciare e che esporremo
in modo permanente nella nostra sala riunioni e che sarà oggetto di inaugurazione. Il quadro riproduce, con tocchi e pennellate che lo rendono unico e personale, la famosa
opera di Klimt Il Bacio.
Non abbiate paura: loro ci accettano come siamo e non ci giudicano per le nostre abilità. E noi?

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.