Brescia-Valcamonica:Lo Spi a Cevo per non dimenticare

CONDIVIDI

Domenica 7 luglio , come da tanti anni ormai, i Sindacati dei Pensionati Spi Fnp Uilp di Brescia con Cgil Cisl Uil di Valle Camonica, insieme all’Anpi Valsaviore ed all’Unione dei Comuni della Valsaviore (Cevo, Berzo Demo, Cedegolo, Saviore e Sellero) celebrano il 75° anniversario dell’incendio di Cevo avvenuto il 3 luglio 1944 per mano dei fascisti della Repubblica Sociale Italiana.

“Il secondo conflitto mondiale aveva accentuato le condizioni di povertà della popolazione, decimata per l’elevato numero di soldati morti in guerra. Molti cevesi, dopo l’8 settembre 1943, si arruolarono come partigiani nella 54^ Brigata Garibaldi.

I rastrellamenti e le operazioni di polizia messe in campo dalla R.S.I e dal Terzo Reich furono durissimi. Il 3 luglio ’44, l’incendio del paese e terribili atti di violenza.

Cinque persone vennero uccise, oltre 150 case furono totalmente distrutte, altre rovinate e saccheggiate. Su una popolazione totale di 1200 abitanti, dopo l’azione fascista, furono contati ben 800 senza tetto”.

Quei fatti hanno segnato la vita di numerose famiglie cevesi.

L’impegno degli organizzatori è sempre quello di preservare la memoria di quanto è avvenuto, di consegnarlo alle giovani generazioni affinché “non accada mai più”.

 

QUI LA LOCANDINA CON IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

 

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.