Brescia:Troppe iniquità nelle “riforme” previdenziali dei governi Berlusconi – Monti

CONDIVIDI

I Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil di Brescia – si legge in un in un comunicato unitario delle segreterie- partecipano all’iniziativa di raccolta firme promossa a livello nazionale per rimediare alle molte iniquità contenute nelle “riforme” previdenziali dei governi Berlusconi – Monti, aggravate  dalle forzature interpretative dell’Inps che, a colpi di circolari, abolisce ulteriormente diritti previdenziali e assistenziali.Tra le varie questioni aperte – affermano i sindacati – la cancellazione del diritto delle donne alla pensione di vecchiaia con quindici anni di contributi (anche volontari).Novità negative per gli invalidi civili totali e penalizzazioni per i molti pensionati che, per il secondo anno consecutivo, subiscono il blocco della perequazione.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!