Milano: eletto il nuovo segretario generale dello SPI

CONDIVIDI

Sergio Passaretti è stato eletto segretario generale dello Spi di Milano in sostituzione di Valter Guazzoni giunto al termine degli otto anni di mandato. Significativa l’esperienza di Passaretti all’interno della Cgil a partire dal 1990. Il suo primo incarico è quello di Segretario della Federazione Italiana Lavoratori Poste e Telecomunicazioni, come responsabile del settore Poste/Appalti Postali. In questo ruolo partecipa in prima persona alle attività che determineranno il passaggio dell’azienda da società pubblica ad ente pubblico economico e infine a SpA. Negli anni successivi ricopre il ruolo di Segretario Generale Slc Ticino Olona, cioè della   Categoria   della   Cgil   (Sindacato Lavoratori della Comunicazione) costituitosi a seguito dell’accorpamento di Filpt, Federazione Italiana Lavoratori Poste e Telecomunicazioni, e Filis, Federazione Italiana Lavoratori Informazione Spettacolo.Dopo l’esperienza nel Comprensorio Ticino Olona entra nella struttura della Filcea, Federazione Italiana Lavoratori Chimici e Affini, e partecipa, all’interno della delegazione nazionale, alla definizione dei Contratti di lavoro unici di settore per l’energia-petrolio e per il gas-acqua.Successivamente per la Camera del Lavoro di Milano, è stato responsabile del progetto di reinsediamento Cgil nel comparto artigiano, e in qualità di vice presidente  ha partecipato alla costituzione di EBA Milano (Ente Bilaterale per l’Artigianato) . Il 26 settembre 2007 viene  nominato  membro della Segreteria Spi-Cgil di Milano con l’incarico di attività negoziale.


Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!