Pavia.Parlando con i nostri iscritti

CONDIVIDI

Lo Spi di Pavia ha iniziato il 4 marzo con l’assemblea della lega di Vigevano e il 12 con l’assemblea di Robbio, la sua campagna informativa su ticket, esenzioni, reddito e pensione di cittadinanza.
Il gruppo dirigente dello Spi ha riconosciuto la necessità di queste iniziative territoriali
perché, purtroppo, grazie alla propaganda televisiva, la confusione è tanta.
Ci teniamo a precisare che i provvedimenti presi dal governo non ci soddisfano
e riteniamo che siano insuficcienti e non in grado di raggiungere i risultati promessi Sappiamo tutti che la povertà non si sconfigge per legge ma creando condizioni
sociali e lavorative che permettano alle persone di uscire dalla condizione di disagio.
Sappiamo anche che i posti di lavoro non son accessibili a tutti, per condizioni
soggettive e oggettive e che pur lavorando spesso con salari bassi, le condizioni di
povertà permangono.
Abbiamo voluto offrire ai cittadini, iscritti e non, la spiegazione tecnica e le modalità
di accesso alle misure previste.
Attraverso il nostro sistema dei servizi aiutiamo le persone a compilare la modulistica
e le indirizziamo verso gli enti preposti all’erogazione dei benefici.
I primi risultati delle nostre assemblee sono decisamente positivi per partecipazione
e interesse dimostrato dai partecipanti e quindi proseguiamo in tutto il territorio provinciale
con il nostro fitto calendario di assemblee e invitiamo i nostri iscritti a intervenire e a rivolgersi alla lega Spi del proprio comune per qualsiasi tipo di informazione ed, eventualmente, chiarimento.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.