Varese:a Vergiate un focus dedicato ad una ricerca sullo Spi

CONDIVIDI

Si terrà giovedì 18 luglio, alle ore 9.30, a Vergiate, presso l’Area feste di Vergiate (località Bosco di Capra), l’iniziativa promossa dallo Spi-Cgil di Varese “Le Leghe Spi-Cgil nel territorio di Varese”, focus che discuterà i contenuti di una ricerca nazionale realizzata da un gruppo di ricercatori dell’Alta Scuola Spi Luciano Lama. Una ricerca che ha fotografato lo Spi-Cgil attuale, i suoi punti di forza e le sue criticità, ma ha anche affrontato le linee di evoluzione futura dell’organizzazione.

In provincia di Varese sono 36mila gli iscritti a Spi-Cgil e 170 i volontari, organizzati in 12 leghe e che operano in 70 sedi. Il sindacato pensionati della Cgil interviene su molti temi, dalle pensioni al welfare, passando per il fisco, la sanità e la non autosufficienza. Non c’è aspetto della vita dei pensionati e degli anziani che non  lo veda in campo su tutto il territorio nazionale: rappresentanza, difesa collettiva del reddito e dei diritti di cittadinanza, welfare sociale, assistenza e consulenza individuale su pratiche previdenziali, sanitarie e fiscali, informazione e formazione, aggregazione e socializzazione, solidarietà, ascolto e inclusione sociale.

All’incontro di Vergiate, introdotto da Dino Zampieri, segretario generale Spi-Cgil di Varese, parteciperanno Assunta Ingenito, una delle autrici della ricerca, Stefano Landini, segretario organizzativo nazionale Spi-Cgil, Mauro Paris, segretario organizzativo regionale Spi-Cgil, Umberto Colombo, segretario generale della Cgil di Varese.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.