Giochi LiberEta:Poi non dite che non ve lo avevamo detto! di Valerio Zanolla

Non possiamo giurare che ogni giorno che passeremo a Cattolica sarà bel tempo,possiamo però garantirvi che saranno giornate eccezionali, allegre, interessanti
e quando tornerete a casa proverete nostalgia.
Noi sappiamo che i Giochi di LiberEtà di quest’anno, la 24a edizione, saranno proprio indimenticabili!!!
Certamente è complicato ogni anno ideare qualche cosa di nuovo ma se vogliamo
che ogni volta si rinnovi il successo – con la partecipazione di migliaia di persone
in tutta la regione alle gare territoriali e che quasi un migliaio si diano appuntamento a Cattolica – dobbiamo impegnarci severamente come del resto lo Spi Cgil ha fatto sin dalla prima edizione.
Per meglio illustrare cosa saranno i Giochi di LiberEtà 2018 pensiamo sia utile mettere in fila gli eventi che,tutti coloro che si sono già iscritti e che si iscriveranno per le finali dal 10 al 14 settembre, troveranno a Cattolica.
La formula dei Giochi, oramai collaudata, prevede l’individuazione di un luogo fisico dove trovarci, tutti assieme quindi anche quest’anno avremo piazza della Regina con la tensostruttura.
Qui si svolgeranno la maggior parte delle iniziative culturali, gli spettacoli e i Giochi e qui daremo il benvenuto a tutti il lunedì all’arrivo dei partecipanti.
La sera torneremo nella piazza delle Fontane, sul lungo mare, per il concerto di musica balcanica e per un approccio festoso con la cittadina adriatica.
Ma prima incontreremo gli albergatori, coloro che ogni anno ci accolgono con la
loro consueta simpatia e con la gustosa cucina.
Poi ci saranno la spiaggia e il mare Adriatico, meta ambita per tantissimi turisti
lungo tutta l’estate e che lo Spi Cgil riesce a far mettere a disposizione, a prezzi abbordabili, ai propri iscritti.
Ci saranno i giochi delle bocce con i ragazzi delle associazioni, il gioco delle carte, le gare di ballo, le mostre di pittura, le fotografie e e i lavori in legno. Vi saranno le poesie e i racconti e la serata delle premiazioni con la lettura dei pezzi vincitori.
Avremo lo spettacolo teatrale del comico Paolo Cevoli, il famoso assessore alle Attività
varie ed eventuali del comune di Roncofritto Superiore, che ci intratterrà con i suoi paradossi e la sua parlata romagnola. Ma anche la serata di ballo, con le coppie di ballerini sempre in gamba che si scatenano al suono della rumba.
Vi porteremo in crociera sull’Adriatico con la motonave Queen Elisabeth; in gita con le escursioni a San Leo e alla sua famosa Rocca; la visita alla città di Ravenna dalle bellezze romane e bizantine; si potrà visitare anche Gradara e il suo borgo che, secondo il
racconto di Dante Alighieri,sarebbe stato teatro della storia d’amore tragica e tormentata
di Paolo e Francesca. Gradara che quest’anno è stato incoronato borgo dei borghi; poi ancora si potrà andare a Mondaino e gustare il famoso formaggio di fossa; ci sarà l’opportunità di visitare l’antica marineria di Cattolica e chissà cos’altro ancora. Infine, come ogni anno, la cena di gala con pesce alla griglia preparato al momento dai soci della cooperativa pescatori.
I partecipanti alle precedenti edizioni sanno che i Giochi non sono solo divertimento e svago,cosa da non buttare via considerato che stiamo parlando di persone che hanno lavorato una vita e che se cercano di passare una settimana serena ne hanno tutto il diritto.
Tutti sanno che ai Giochi si discute di politica e di sindacato, perciò come negli scorsi anni il convegno che terremo al teatro della Regina vedrà la partecipazione di importanti politici
e di responsabili del sindacato a livello nazionale e regionale.
Questo è il programma ai ventiquattresimi Giochi di LiberEtà di Cattolica che lo Spi Cgil Lombardia vi propone per il prossimo settembre.
Finiti questi si rientra e, forse, non troveremo il tempo per provare nostalgia, infatti riprenderemo instancabilmente il nostro lavoro…e quest’anno a testa bassa! Ci attendono il congresso e le assemblee delle leghe per discutere le strategie dello Spi e della Cgil
e predisporre il programma per i prossimi quattro anni.
Ecco ve lo abbiamo detto!

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!