Inca informa.Reddito di Cittadinanza e pensioni Quota 100

Sono in vigore da sabato 30 marzo le novità previste dalla legge di conversione del decreto sul reddito di cittadinanza e pensioni con Quota 100. Il testo è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.75 del 29 marzo, operativa dal giorno successivo. Termina così definitivamente l’iter di conversione in legge del dl 4/2019, che ha previsto diverse modifiche rispetto al testo originale.

Si tratta, della legge che introduce il  Reddito di Cittadinanza e prevede una serie di misure in materia pensionistica fra cui la Quota 100, che consente di ritirarsi con 62 anni di età e 38 di contributi. La legge di conversione ha lasciato invariato l’impianto fondamentale della norma, introducendo una serie di modifiche su specifici punti.

Per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza, le principali novità riguardano l’accesso da parte delle famiglie con persone disabili, mentre per quanto riguarda le pensioni le novità intervengono sul riscatto agevolato degli anni universitari, con l’eliminazione del requisito anagrafico di 45 anni e l’innalzamento del tetto di anticipo del Trattamento di fine servizio per gli statali a 45mila euro, dai precedenti 30mila. Infine, la pensione di cittadinanza verrà versata, oltre che sulla carta rdc, anche tramite bonifico su conto corrente (bancario o postale) o in contanti agli sportelli postali.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!