Pensioni: da Cassazione colpo di spugna a diritti invalidi

“E’ inaudito come la Corte di Cassazione con un colpo di spugna abbia smantellato il diritto di decine di migliaia di persone ad accedere alla pensione di invalidita’”. Cosi’ il segretario generale dello Spi-Cgil, Carla Cantone, commenta le motivazioni della sentenza della Corte di Cassazione secondo le quali per avere la pensione di invalidita’ civile vale il cumulo del reddito familiare e non piu’ quello individuale. “Il governo che tanto ha penalizzato i pensionati italiani – continua Cantone – ha l’occasione per fare un ultimo gesto per una volta nel segno della vera equita’: blocchi questa sentenza e ripristini un sacrosanto diritto. Ne vale della dignita’ del nostro paese”.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!