Bergamo.Valle Imagna.Prima edizione dei Giochi

CONDIVIDI

Come lega Spi Cgil di Almenno da un po’ di tempo osserviamo con interesse l’esperienza ormai pluriennale dei Giochi di Liberetà – Coesione sociale della Valle Seriana e quest’anno abbiamo pensato di partecipare anche noi, inaugurando una nuova avventura con la casa di riposo Fondazione Rota. Quindi, con l’intenzione di svagare e allietare un po’ gli ospiti, abbiamo organizzato alcune iniziative. Abbiamo iniziato a marzo con le gare di scopa e scala quaranta. Poi abbiamo fatto l’esperienza della mostra di pittura e disegni creati dagli ospiti di varie strutture delle Valli Seriana ed Imagna, tra cui anche quelli della Fondazione. A maggio, con l’inizio della bella
stagione, abbiamo tenuto un “corso” di bocce, che ha visto gli ospiti sia principianti che esperti seguire le indicazioni e i consigli di un giovane ottantaduenne (il nostro Giuseppe Galizzi)
che, tutti i mercoledì per tre mesi, si è divertito insieme a loro. Ultima iniziativa sul territorio, la festa del giorno 3 ottobre: nell’auditorium della Fondazione Rota il coro vocale strumentale
“Liberi suoni” composto da persone normodotate e diversamente abili, promosso dalla associazione Cis (Comitato iniziative sociali), si è esibito in un concerto che ha piacevolmente coinvolto tutti i presenti, tra ospiti, parenti, invitati vari, operatori e ragazzi del Gruppo del Sorriso, un’associazione
che opera con persone disabili nella zona di Almenno. La relazione tra noi e la Fondazione è stata particolarmente positiva: c’è stata una grande collaborazione da parte di tutti:struttura, animatori, parenti, personale, volontari, per non parlare degli ospiti. È la prima volta, come dicevamo, che impostiamoun’esperienza di questo tipo; anche se accogliamo ogni giorno i pensionati, anche se abbiamo spesso a che fare con le Rsa (fa parte dei nostri compiti), entrare in una di esse e fare materialmente delle cose con gli anziani che vi risiedono è tutt’altra cosa. Un aspetto diverso della nostra attività, che trasmette un grande calore.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!