Bergamo:UNA NOTA LAVA L’ALTRA”, LA RACCOLTA DI FONDI PER FAR FRONTE ALL’EMERGENZA DEGLI ALLUVIONATI.

CONDIVIDI

Da Bergamo a Parma, la solidarietà viaggia con la musica in “Una nota lava l’altra”, l’iniziativa degli studenti del liceo Secco Suardo sostenuta da Consulta Universitaria, Federazione degli Studenti, Toolbox CGIL in collaborazione con lo SPI-CGIL di Bergamo e di Parma. L’iniziativa  si è tenuta  lo scorso giovedì 20 novembre  presso il liceo in via Angelo Maj 8 a Bergamo (ore 21.00): i ragazzi e le ragazze dell’istituto, studenti di tutti gli anni di corso, si esibiranno dal vivo eseguendo musica classica e pop, reinterpretazioni di brani del repertorio italiano. Durante l’evento si potrà contribuire alla raccolta fondi “Aiutaci ad uscire dal fango!”, che sarà illustrata e presentata dagli interventi dello SPI-CGIL e dei responsabili del progetto ASP “Ad Personam” di Villa Parma, una struttura che si occupa della tutela delle persone anziane ed in particolare di quelle in stato di non autosufficienza fisica e psichica, ma anche di persone adulte in condizioni di difficoltà, residenti nel Comune di Parma.
Da Bergamo, nel mese di ottobre, infatti, sono stati molti i volontari a partire per raggiungere la cittadina emiliana e dare una mano per far fronte all’emergenza seguita all’esondazione del torrente Baganza. L’acqua e il fango hanno provocato ingenti danni non solo agli stabili, ma anche agli impianti, agli arredi, alle attrezzature ed agli ausili di Villa Parma.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!