Brescia:Più lavoro Più Stato Sociale Più Europa

CONDIVIDI

Lo sviluppo economico e sociale in Europa: è stato questo il tema al centro della riflessione dell’assemblea annuale dello Spi Cgil, svoltasi martedì 11 dicembre alle 8,45 presso la Camera di Commercio di Brescia.La crisi economica ha pesanti ricadute sullo stato sociale – tradizionalmente forte in Europa – , sull’occupazione e sulle condizioni generali di lavoratori e pensionati. Emerge una preoccupante sfiducia nel livello europeo cui, secondo lo Spi, serve fare fronte con un forte processo di democratizzazione e  mettendo in campo un progetto politico comune fondato sul rafforzamento dell’Unione e sulla solidarietà. I temi sono stati affrontati secondo più prospettive. Sono infatti intervenuti, oltre a Oliviero Girelli della Camera del Lavoro di Brescia ed Ernesto Cadenelli, segretario generale dello Spi comprensoriale, Renata Bagatin del nazionale Spi ed esecutivo Ferpa, Cesare Pinelli, docente di diritto pubblico all’Università La Sapienza di Roma e Fausto Durante del Segretariato Europa della Cgil nazionale. Ha presieduto l’assermblea Anna Bonanomi, segr. gen. Spi Lombardia. Al termine dell’assemblea è stato assegnato il Premio Giovanni Foppoli 2013 per l’impegno sindacale e sociale. Premiati Bellarminio Bregoli, Dario Scarsi, Giacomo Righetti, Angela Zenucchini e Consultorio familiare Onlus.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!