Lecco:Lo Spi potenzia l’organizzazione

CONDIVIDI

La segreteria dello Spi  lecchese ha deciso di potenziare la propria organizzazione con due nuovi funzionari, Marco Brigatti e Ernesto Messere. Brigatti seguirà delle politiche sociali e in particolare la contrattazione con gli enti del territorio, delle sportello sociale e del Villaggio Spi per favorire la continuità dei lavoratori che passano dalla fabbrica e vogliono cimentarsi nell’attività sindacale. “Ho la possibilità – ha commentato – di continuare l’esperienza maturata nel sociale e soprattutto di poter lavorare con gli altri. Sono nella Cgil dal 1995 dove mi sono dedicato alle politiche migratorie attraverso la gestione dell’ufficio stranieri, aiutando le fasce deboli e l’inserimento nel mondo del lavoro. Sono, infatti, molti gli immigrati venuti a lavorare nelle fabbriche del lecchese. Ho seguito l’avvento di nuovo identità lavorative, delle nuove professioni, ciascuna con contratti particolari, il Nidil, assistendo i lavoratori senza partita Iva”. Ernesto Messere è stato segretario generale della  Funzione Pubblica. È entrato a far parte della segreteria nel 1992.Si dedicherà da vicino alle politiche sociali degli enti e comuni del territorio.“Questa nuova esperienza costituisce un arricchimento della mia esperienza sindacale. Sono convinto – ci ha detto – che oggi non basta più la contrattazione aziendale, che ben svolgono le categorie degli attivi. C’è la fabbrica ma molta parte della nostra vita si svolge fuori di essa, nella società con i problemi che presenta a livello famigliare, genitori anziani, figli che vanno a scuola. Si tratta di tutelare il cittadino è questo un progetto ben preciso voluto dal nostro sindacato”.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!