Lecco:Manuela Maiocchi, nuova segretaria della lega diMerate

CONDIVIDI

Il direttivo della lega di Merate ha eletto il suo nuovo segretario, dopo l’improvvisa scomparsa del compagno Mario Castelli.
A coprire questo ruolo impegnativo e delicato, viste le dimensioni della lega di Merate, è stata chiamata una compagna che vanta una lunga militanza in Cgil.
Stiamo parlando di Manuela Maiocchi, monzese classe 1951, studi al liceo classico cittadino fino al conseguimento della maturità, per poi frequentare la scuola di servizio sociale a Milano.
Ha cominciato la sua carriera professionale nel Comune di Monza con le funzioni di
assistente sociale, entrando quindi sin da subito in contatto con le problematiche
specifiche legate alle fragilità, all’assistenza, alla scolarità, collocazione che le ha
consentito di sviluppare una particolare sensibilità e disponibilità verso le relazioni
d’aiuto. L’iscrizione al sindacato risale ai primi anni dell’attività lavorativa, Manuela si impegna sul posto di lavoro come delegata ed entra a far parte del funzione pubblica.
La nomina intervenuta qualche anno dopo a responsabile del servizio sociale del
Comune, la costringerà a lasciare per ovvi motivi di opportunità e di trasparenza
l’impegno sindacale.
Quest’ultimo prontamente ripreso nel 2002 quando Manuela sarà oramai in pensione.
Abbiamo provato a chiederle che cosa l’ha indotta a svolgere attività di volontariato presso lo Spi Cgil, lei ci ha risposto con la semplicità e l’immediatezza che la contraddistingue:
“Presto volontariato alla Cgil di Merate perché ritengo che le competenze acquisite possano essere utili al territorio”. Si ferma un attimo a riflettere, quasi a rimirare la sua risposta e aggiunge: “In realtà, al di là delle competenze, credo faccia la differenza l’attenzione ai bisogni in relazione ai servizi inclusivi che la Cgil riesce a mettere in campo”.
Ci piace la risposta, ne approfittiamo per rimbarzarle la consueta domanda: cosa si
aspetta da questo nuovo impegno? “La partecipazione ad un gruppo di lavoro coeso e con obiettivi, seppur composto da volontari dà respiro, immaginazione e concretezza.
Non ho ancora definiti gli obiettivi di questo nuovo impegno, spero possa diventare
occasione di relazione col territorio e la comunità per un’alleanza valoriale”.
Bene, le auguriamo buon lavoro.Mentre stiamo per salutarla, ci ferma: “un’ultima
cosa voglio dire: ritengo di aver avuto in questi anni un testimone ineguagliabile in
Mario Castelli”.

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!