Lodi.Sportello sociale si parte!

CONDIVIDI

Nel breve periodo, pensiamo a Ottobre-Novembre, come sindacato dei pensionati della Cgil apriremo i primi sportelli sociali nelle sedi di Lodi e Lodi Vecchio.I bisogni delle persone fragili, troppo spesso non trovano risposte adeguate anche per mancanza di conoscenza delle famiglie su quali siano i diritti e le tutele previste dalle normative di legge nazionali e regionali. Gli sportelli sociali dello Spi si propongono di dare diritto di cittadinanza alle persone e alle famiglie facendo conoscere quali sono i diritti e dove richiederli per avere risposte adeguate ad affrontare le situazioni di difficoltà. Per questo lo Spi si impegna affinché ogni persona in difficoltà, per motivi si salute o condizioni sociali-economiche, possa esigere i propri diritti Avere più attenzione da parte delle istituzioni.Lo Spi, attraverso i propri volontari su mette a disposizione dei pensionati-cittadini per aiutarli ad affrontare i problemi sociali e familiari. Devo ringraziare Maria Teresa e Danila che attraverso una formazione mirata, oggi rendono possibile anche nella nostra provincia questo servizio. Lo Spi si propone di aprire almeno cinque sportelli nel territorio di Lodi. Abbiamo bisogno di arrivare il più vicino possibile alle famiglie che ogni giorno devono far fronte ai problemi legati all’assistenza.

Sergio Pomari – segretario generale Spi Lodi

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.
error: Content is protected !!