Politiche di genere

CONDIVIDI

La violenza contro le donne: la famiglia luogo pericoloso?

È una “falsa” domanda quella che dà il titolo al nostro convegno dell’11 novembre  se i dati degli ultimi vent’anni raccolti da Eures mettono in risalto come la patologia dei rapporti familiari e relazionali si confermi preponderante nella genesi degli omicidi con vittime femminili.
È, dunque, la famiglia il punto attorno al quale ragioneremo con autorevoli relatori e relatrici che da anni sono in campo nei loro specifici settori di competenza. Una giornata che vuol essere un primo momento di approfondimento del fenomeno e non solo l’iniziativa che celebra, seppur in anticipo, la giornata internazionale per l’eliminazione della la violenza  contro le donne. Un’iniziativa voluta dallo Spi Lombardia perché è ora che l’intera organizzazione prenda piena coscienza del problema e metta in atto tutte le azioni possibile per contrastare il fenomeno.  Concluderà la giornata Ivan Pedretti, segretario generale Spi nazionale.

 

Gli atti del convegno

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13, d.lgs. n. 196/2003
I dati personali raccolti sono trattati, con strumenti manuali e informatici, esclusivamente per finalità amministrative conseguenti al versamento di contributi a sostegno dell’associazione, per l’invio della pubblicazione periodica e per la promozione e la diffusione di iniziative dell’associazione. Il conferimento dei dati è facoltativo; il mancato conferimento o il successivo diniego al trattamento dei medesimi non consentirà di effettuare le operazioni sopra indicate. I dati personali raccolti potranno essere conosciuti solo da personale specificamente incaricato delle operazioni di trattamento e potranno essere comunicati agli istituti bancari che effettueranno il trattamento dei dati per le finalità relative alla gestione dei mezzi di pagamento e a terzi ai quali sono affidati la predisposizione e l’invio della pubblicazione periodica. I dati trattati non saranno diffusi.